Menu Superiore
SOCIAL
Menu Principale

Pubblicato il mag 9, 2013 in Vigilanza

FIATO SOSPESO ALLO ZIP-LINE DI DECIMA MALAFEDE

1° Maggio da dimenticare per 2 avventori che hanno voluto provare il brivido del lancio

Una festa del primo maggio, quella scorsa, che qualcuno definirebbe “da dimenticare”, non solo per le annunciate condizioni di maltempo, ma anche, per quanto riguarda due dei fruitori dell’area attrezzata della Cooperativa Agricoltura Nuova in via Valle di Perna, all’interno della Riserva Naturale Regionale di Decima Malafede, a causa di un gioco che ha rischiato di trasformarsi in tragedia: dopo la consueta scorpacciata festiva di carne alla brace (e con qualche bicchiere di vino in corpo), i due ragazzi, assieme ad altri amici, si accingevano a lanciarsi dalla piattaforma di Zip-Line installata sulla collinetta (trattasi di un cavo di acciaio della lunghezza di 300-400 metri, ancorato a due piattaforme poste una in cima e una in fondo alla collinetta stessa, imbracati al quale ci si butta e si discende ad alta velocità verso valle, con l’uso di una carrucola).

A quanto sembra, stando alle testimonianze degli stessi amici dei feriti, un gesto goliardico ha rischiato di trasformarsi in tragedia, quando uno degli astanti, senza attendere lo sgancio a valle del concorrente precedente e il “via libera” del personale, ha spintonato un suo compagno che attendeva sulla piattaforma per lanciarsi a sua volta. Facile immaginare l’esito: i due si sono scontrati a mezz’aria, riportando ferite di varia entità, che hanno richiesto, nel caso di uno dei due sfortunati “jumpers”, anche l’uso di un elicottero del 118 per il trasferimento all’ospedale S. Camillo di Roma. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei Guardiaparco dell’Ente Regionale RomaNatura, in servizio nell’area per la sorveglianza del territorio, data la grande affluenza di persone in occasione di feste come quella del 1° maggio: attirati dalla concitazione della gente, i Guardiaparco si sono recati sul posto trovando già un’autoambulanza a soccorrere il primo ragazzo, che ha riportato nello scontro un forte trauma cranico e presumibili danni alla colonna vertebrale. Meno gravi le condizioni del secondo ragazzo, soccorso da un’altra autoambulanza avvertita e accompagnata sul posto dai Guardiaparco, su indicazione del personale 118 che era già all’opera sul primo ferito.