Menu Superiore
SOCIAL
Menu Principale

Pubblicato il mar 12, 2015 in News

11 marzo – COMUNICATO STAMPA: VALLE DEI CASALI, APPROVATO IL PIANO DI ASSETTO DELLA RISERVA

Maurizio Gubbiotti, Commissario di RomaNatura: “Soddisfazione per l’impegno della Regione Lazio. Ora rilancio dell’intero sistema dei Parchi romani”  

E’ stato approvato in Consiglio Regionale il Piano di assetto della Riserva Naturale della Valle dei Casali, area protetta del Sistema di RomaNatura, istituita nel ’97, situata tra i quartieri Monteverde, Gianicolense  e Casaletto.“L’approvazione da parte della Regione Lazio del Piano di assetto della Riserva Naturale della Valle dei Casali, atteso da anni, è per noi motivo di grande soddisfazione – dichiara Maurizio Gubbiotti, Commissario straordinario di RomaNatura -.  Il piano è uno strumento fondamentale per la tutela e la gestione del territorio. Sei anni dopo l’ultima approvazione, quella del piano della Riserva di Tenuta dei Massimi, si riparte con un segnale importante, e per questo ringraziamo l’Assessore all’Ambiente Fabio Refrigeri e il Consiglio Regionale. Auspichiamo ora la rapida conclusione dell’iter anche per i restanti piani dei Parchi di RomaNatura, a partire da quello della Riserva di Decima Malafede”. 

La Riserva Naturale della Valle dei Casali, una sorta di lungo corridoio verde, che da Villa Pamphili scende dolcemente a sud fino alle sponde del Tevere, ha una forte vocazione agricola, accentuata dalla presenza di ville e casali storici, che ne fanno l’area a più alta concentrazione di casali all’interno del comune di Roma. “ Il piano ora definitivo permetterà di valorizzare le realtà produttive locali, il rilancio di una agricoltura di qualità, il pieno sviluppo di attività sostenibili – prosegue Gubbiotti – ” .

Il Piano della Riserva Naturale della Valle dei Casali è il quarto dei nove Piani d’assetto, adottati dall’Ente, ad essere approvato definitivamente dalla Regione Lazio. Arriva dopo l’Insugherata (2006), Monte Mario (2008) e la Tenuta dei Massimi (2009). Il piano di assetto disciplina  l’organizzazione generale del territorio, la sua articolazione in aree caratterizzate da forme diverse di uso, fruizione e tutela, e indica i criteri e gli indirizzi per gli interventi sulla flora, sulla fauna e sull’ambiente naturale. “Un piano che ha piena efficacia  – conclude Gubbiotti – rende concreta la presenza di un Parco come opportunità per lo sviluppo del territorio, garantendo fruibilità, valorizzazione dei luoghi, valore per nuove attività “.

valledeicasali06